Privacy Policy
Get Adobe Flash player

Benvenuti

INFORMAGIOVANI - COMUNE DI LODI

Piazza Broletto 6 - 26900 Lodi -

tel. 0371.409472 - 0371409474

fax. 0371.409414

Sito internet: www.comune.lodi.it/informagiovani

Banca dati informativa: http://informagiovanilo.altervista.org

e-mail: [email protected]

Orari di Apertura da settembre

Lunedì dalle 9.00 alle 12.30 pomeriggio chiuso

mercoledì  mantiene l'orario continuato dalle 9.00 alle 17.00

martedì dalle 9.00 alle 12.30- dalle 14.30 alle 17.00

giovedì mattino solo su appuntamento pomeriggio dalle 14.30 alle 17.00

venerdì dalle 9.00 alle 12.30-sabato dalle 9.00-12.30(verificare telefonicamente)

Cerca

Banche dati informative

SERVIZI PER IL LAVORO

BANCA DATI PER LA
RICERCA DEL LAVORO

leggi tutto


COWORKING LINIFICIO

leggi tutto


Il Portale del Ministero

sul lavoro


Garanzia Giovani

sito NAzionale

Portale Regione Lombardia


Misure per Imprenditoria

Garanzia Giovani - Sefemployment

vai al sito

Cosa succede in facebook



 

Maggio 2012 ** in fase di modifiche ** riforma mercato del lavoro


Riferimenti territoriali

Provincia di Lodi : http://sintesi.provincia.lodi.it/portale/Default.aspx?tabid=126
in questa pagina è possibile consultare il catalogo per la formazione degli apprendisti
informazioni per le aziende che desiderano assumere giovani in appredistato

 


APPRENDISTATO

L'apprendistato è in Italia l'unico contratto di lavoro con funzione formativa ed è regolamentato dalla Legge 14 febbraio 2003 n. 30 e dal Decreto Legislativo 10 settembre 2003 n. 276 e può essere utilizzato in tutti i settori di attività, compreso quello agricolo. Il contratto di apprendistato ha lo scopo di formare i giovani, non per la singola attività lavorativa, ma per il mercato del lavoro.

Sono previste tre tipologie di contratti, che sono regolamentati da leggi regionali (in Emilia Romagna dalla Legge Regionale n. 17 del 1 agosto 2005 "Norme per la promozione dell'occupazione, della qualita', sicurezza e regolarita' del lavoro"( artt. 27-31)") e dai contratti collettivi.

Tre sono le tipologie di apprendistato possibili:

CONTRATTO DI APPRENDISTATO PER ESPLETAMENTO DEL DIRITTO-DOVERE DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE
E' la forma più elementare di contratto di apprendistato, diretta alla formazione dei giovani  che abbiano compiuto 16 anni e non abbiano superato i 18 anni. Ha una durata non superiore ai 3 anni, può riguardare qualsiasi settore dell'attività lavorativa e consente l'acquisizione di crediti formativi. Gli apprendisti minori di 18 anni sono tenuti a frequentare  240 ore di formazione all'anno. Deve essere stipulato in forma scritta e contenere: la prestazione lavorativa  oggetto del contratto, il piano formativo individuale e la qualifica da conseguire. All'apprendista verrà assegnato un libretto formativo per la registrazione del percorso formativo svolto. Al termine del periodo di apprendistato il datore di lavoro potrà recedere dal rapporto di lavoro ai sensi dell'art. 2118 c.c. La formazione dovrà essere sia interna che esterna all'azienda.

CONTRATTO DI APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE PER IL CONSEGUIMENTO DI UNA QUALIFICAZIONE ATTRAVERSO UNA FORMAZIONE SUL LAVORO E L'ACQUISIZIONE DI COMPETENZE DI BASE, TRASVERSALI E TECNICO-PROFESSIONALI.
Il contratto di apprendistato professionalizzante per il conseguimento di una qualificazione attraverso una formazione sul lavoro ed un approfondimento tecnico-professionale riguarda i giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni che potranno conseguire la qualificazione attraverso formazione professionale ed acquisizione di competenze di base, trasversali e tecnico-professionali. Questo tipo di contratto può riguardare anche i giovani diciassettenni in possesso di qualifica professionale.
E' previsto un monte ore di formazione formale interna o esterna all'azienda, di almeno 120 ore, spetta poi alla contrattazione collettiva (nazionale, territoriale o aziendale) la determinazione delle modalità di erogazione e della articolazione della formazione.
Può essere stipulato per qualsiasi settore dell'attività, con una durata minima di due anni e massima di sei. Si possono sommare i periodi di apprendistato svolti nell'ambito del diritto-dovere di istruzione e formazione con quelli dell'apprendistato professionalizzante. Il contratto deve essere stipulato per iscritto e deve contenere, oltre alla descrizione della prestazione oggetto del contratto, l'indicazione del piano formativo individuale e la qualifica che potrebbe essere acquisita in seguito al programma svolto.



CONTRATTO DI APPRENDISTATO PER L'ACQUISIZIONE DI UN DIPLOMA O PERCORSI DI ALTA FORMAZIONE.
Il contratto di apprendistato per l'acquisizione di un diploma e per percorsi universitari e di alta formazione è una tipologia del tutto nuova. Può essere attivata in tutti i settori e nei confronti di soggetti di età compresa tra i 18 e i 29 anni, per il conseguimento di un titolo di studio di livello secondario o per percorsi di alta formazione. Può riguardare anche i giovani di 17 anni in possesso di qualifica professionale. La regolamentazione della durata, in questo caso, è affidata alle regioni, in accordo con le associazioni territoriali dei datori di lavoro, le università e le altre istituzioni formative.


DISPOSIZIONI COMUNI

  • Le qualifiche professionali conseguite attraverso i contratti di apprendistato costituiscono credito formativo per il proseguimento nei percorsi di istruzione e di formazione professionale. Il Ministro del lavoro e delle politiche sociali ha il compito di definire le modalità di riconoscimento dei crediti formativi.
  • Durante il rapporto di apprendistato, la categoria di inquadramento del lavoratore non potrà essere inferiore, per più di due livelli, alla categoria spettante, in applicazione del contratto collettivo nazionale di lavoro, ai lavoratori addetti a mansioni o funzioni corrispondenti.
  • Al datore di lavoro che stipula contratti di apprendistato saranno riconosciuti gli attuali benefici contributivi, la cui erogazione è soggetta alla verifica della formazione svolta, secondo le modalità definite con decreto del Ministero del Lavoro.
  • Sono previsti dei limiti di utilizzo di questo istituto: infatti il numero degli apprendisti non può superare in numero il totale dei dipendenti qualificati o specializzati in forza presso l'azienda. Il datore di lavoro che non abbia alle proprie dipendenze personale specializzato o ne abbia in quantità inferiore a tre unità può assumere fino a tre apprendisti.
  • Il contratto deve essere stipulato in forma scritta, con l'indicazione della prestazione oggetto del contratto e della qualifica da acquisire; deve essere predisposto un progetto formativo individuale e l'assunzione deve essere comunicata al Centro per l'impiego competente entro i cinque giorni successivi (in Emilia Romagna per via telematica attraverso il sistema SARE.
  • La normativa prevede che in corso di rapporto, il datore di lavoro non possa recedere dal contratto in assenza di giusta causa o di giustificato motivo; terminato invece il periodo di apprendistato, previo preavviso ex art. 2118 c.c., il datore può recedere liberamente.

Maggiori informazioni possono essere tratte dalla scheda redatta dalla Banca dati regione Emilia Romagna al seguente link

Chi è online

 606 visitatori online

FACEBOOK

 

 

 

SERVIZI UTILI

 

Gira.Lo Informazioni opportunità servizi per i giovani

leggi tutto


CARTA LODI GIOVANI
SCONTI

APPUNTAMENTI

<<  Luglio 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

lavoro flash

Ricerche di personale

11 luglio 2018 - RANDSTAD INHOUSE SERVICES E’ ALLA RICERCA DI: • Periti meccanici • Periti elettrici/elettronici • Periti chimici leggi tutto

5 luglio 2018 - Polis manifatture ceramiche ricerca personale da inserire nella propria sala mostra di Lodi  - leggi tutto